Tel. 049-5974558 - Cell. 333/6766215 335/8024605

Responsabilità civile

Si sente spesso parlare di responsabilità civile ma non è sempre chiaro cosa esattamente si intenda con questa espressione e cosa essa implichi. In estrema sintesi, si può definire la responsabilità civile una responsabilità di tipo giuridico che ricade sull’autore o sugli autori di un danno, anche involontario, a soggetti terzi. Essa comporta, da parte del colpevole, un obbligo di risarcimento proporzionato al disagio causato.

 

 

Le situazioni e le tipologie di incidente per le quali si può individuare una responsabilità civile a seguito di morte, lesioni o danneggiamenti a cose o persone sono le più svariate: si va dal classico sinistro stradale all’episodio di malasanità, dall’infortunio sul lavoro alla violazione di un contratto, passando per la diffamazione, le intossicazioni alimentari e per i disagi o le lesioni provocati dagli animali domestici (morsi, graffi, aggressioni), dalla caduta di antenne, dallo scoppio di televisori, dalle cattive condizioni del manto stradale… In questi e in molti altri casi il responsabile del danno, sia esso un soggetto privato, una ditta, un ente pubblico, (ad esempio un Comune nel caso di arterie stradali dissestate) è tenuto a risarcire la vittima o i suoi familiari con una somma congrua.

 

Polizza Rc

 

Proprio per questo tutte le compagnie assicurative danno ai propri clienti la possibilità di stipulare una polizza Rc (responsabilità civile) che mette al riparo l’assicurato e il suo patrimonio dal rischio di dover ripagare un danno involontario causato in prima persona dal sottoscrittore della polizza oppure dai suoi familiari e, in qualche caso, anche dai suoi dipendente e/o domestici.

 

Polizza Rca

 

Con il termine RCA si fa riferimento all’assicurazione che tutela contro i danni causati a terzi dal veicolo assicurato ed è obbligatoria in Italia dal 1969, quando la Legge 990 del 24 dicembre 1969 introdusse l’obbligo di copertura assicurativa RCA per tutti i “veicoli a motore senza guida di rotaie”. Tale obbligo è oggi previsto dall’art. 122 del Nuovo Codice delle Assicurazioni, entrato in vigore il 1° gennaio 2006. La polizza deve coprire i danni causati a terzi per mezzo del veicolo assicurato, estendendosi ai trasportati.

 

 

A chi rivolgersi?

 

Chi ritiene di aver subito un danno per responsabilità civile automobilistica o meno e di dover essere adeguatamente risarcito può rivolgersi all’agenzia specializzata Infortunistica Stradale Li.Co. di Cittadella, che si avvale della professionalità di un avvocato interno e che è quindi in grado di seguire il vostro procedimento in tutte le sue fasi. Li.Co. offre le proprie competenze per risolvere tutte le situazioni in cui si può riconoscere una responsabilità civile e ha come obiettivo il riconoscimento di un giusto risarcimento alla vittima del torto.